Oltre il filo spinato: uomini

Nel 1937 il regista Jean Renoir racconta una guerra lontana dalle forme stereotipate. Dove il protagonista dell'azione non è l'odio di due schieramenti ma l'umanità dei personaggi in scena. Simbolo del crepuscolo del XIX secolo, dei suoi valori e ideali

La grande illusione è un film che parla di guerra senza mai mostrarla direttamente. Il regista, Jean Renoir (1894-1979), figlio del pittore impressionista Pierre-Auguste, racconta così la genesi di questo film, ancora oggi ritenuto tra i massimi vertici del cinema mondiale: «La mia era una banale storia di evasione.

Leggi tutto...

"Il Piave mormorava", alle Arti il convegno sulla Grande Guerra

Il Piave mormoravaUn cammino che giunge alla quarantanovesima tappa: venerdì 21 pomeriggio e sabato mattina 22 febbraio promosso dal Centro Culturale del Teatro delle Arti in unità con l’Ufficio Scolastico provinciale di Varese, la Provincia di Varese, il Comune di Gallaratesi si tiene al Teatro delle Arti il 49° Corso di formazione rivolto a docenti, universitari, laureati, operatori culturali ma anche studenti delle ultime classi delle Scuole secondarie Superiori.

"Il Piave mormorava" è il titolo:  nel centenario dell’inizio della Grande Guerra non poteva mancare uno sguardo critico su questo tragico avvenimento.

Leggi tutto...

Beccalossi: "Gite scolastiche nei luoghi della Grande Guerra"

"il Consiglio regionale rende giustizia a un sacrificio che non può e non deve essere cancellato"

"Ricordare quanto accaduto un secolo fa sulle nostre montagne, approfondire la storia e il destino di decine di migliaia di ragazzi caduti per l'Italia, fare in modo che le giovani generazioni non dimentichino. Con l'approvazione del Progetto di legge sulla valorizzazione del patrimonio storico della Prima Guerra mondiale in Lombardia, il Consiglio regionale rende giustizia a un sacrificio che non può e non deve essere cancellato e al quale vogliamo dare tutto il risalto possibile, senza retorica e con grandissimo rispetto". Lo ha detto l'assessore regionale al Territorio, Urbanistica e Difesa del suolo Viviana Beccalossi, a margine del provvedimento sul centenario della Grande Guerra, approvato oggi a larga maggioranza.

Leggi tutto...

Grande guerra, via al progetto dell’Aster

progetto dell’AsterMANZANO. Dopo il via libera a Ville Aperte, evento annuale di Aster Turismo di cui Manzano è Comune capofila, riparte anche Aster Cultura. Dopo il commissariamento, la macchina amministrativa si rimette in moto rispondendo all’inoperosità degli ultimi mesi.

I 7 enti Aster (Buttrio, Corno di Rosazzo, Manzano, Pavia di Udine, Pradamano, Premariacco e San Giovanni al Natisone) in occasione del centenario dell’inizio del Primo conflitto mondiale partecipano con il progetto “La Grande guerra” alle celebrazioni promosse dalla Regione organizzando eventi commemorativi ed esposizioni.

Leggi tutto...

Fvg: Serracchiani scrive a Napolitano su morti in Grande Guerra

morti in Grande GuerraIn una lettera indirizzata al presidente della Repubblica, Giorgio Napolitano, la presidente della Regione Friuli Venezia Giulia, Debora Serracchiani, ha chiesto l'interessamento del Capo dello Stato per rendere accessibile ''lo schedario degli italiani delle nuove Province'', ovvero l'elenco di quei militari italiani che nella Prima Guerra Mondiale hanno combattuto nelle file dell'esercito austroungarico, perdendo la vita.

Leggi tutto...

Da dentro la trincea un'altra storia

Pomeriggi maturandiProsegue la V edizione di "Pomeriggi maturandi", evento del Centro di aiuto allo studio Portofranco per aiutare i ragazzi nella preparazione all'esame di Stato. Seconda tappa con la professoressa Maria Teresa Tosetto sulla Grande Guerra

Il 14 febbraio ho partecipato al secondo incontro rivolto ai maturandi, dal titolo Nella trincee della Prima Guerra mondiale: la fine del positivismo, l'inizio dei nostri tempi, con relatrice una docente di Storia e Filosofia del liceo classico Virgilio di Roma, Maria Teresa Tosetto.

Leggi tutto...

Storia, memoria e mito: la Grande Guerra a cent’anni dal suo inizio

 Grande Guerra a cent’anni dal suo inizioSono oltre duecento gli iscritti al corso di formazione “Raccontare la Grande guerra (1914-1918) a cent’anni dal suo inizio” al via venerdì 21 febbraio con la voce di Mario Isnenghi, professore emerito dell’Università Cà Foscari di Venezia sul tema “Il ritorno della Grande guerra. Storia e mito”

Gli incontri dalle 15 alle 17 nell’auditorium del liceo Mascheroni di Bergamo città (entrata da via Alberico da Rosciate 21/A o da via Borgo Santa Caterina 13).

Promuovono e organizzano il corso la Fondazione Bergamo nella Storia Onlus-Museo storico di Bergamo, l’Associazione Amici del Museo storico di Bergamo, la Fondazione Serughetti La Porta, l’Ufficio Scolastico Territoriale di Bergamo.

Leggi tutto...

Come la Russia zarista avrebbe potuto evitare la prima guerra mondiale

Russia zarista avrebbe potuto evitare la prima guerra mondialeProponiamo in ANTEPRIMA per L’Indipendenza la traduzione integrale in italiano dell’articolo How Russia Might Have Stopped World War I, tratto da The American Conservative, scritto da Paul Robinson, professore presso la Graduate School of Public and International Affairs all’University of Ottawa, saggista, è autore di numerose pubblicazioni sulla storia militare russa e su difesa ed etica militare. (Traduzione di Luca Fusari)

Quest’anno, dato che si commemora il 100° anniversario della prima guerra mondiale, è opportuno ricordare chi ci avvertì del suo catastrofico scoppio, possiamo celebrare la loro saggezza ed utilizzarli per promuovere la causa della pace nel nostro tempo. Anche a distanza di cent’anni, possiamo imparare da chi vide ciò che più rifiutò di vedere.

Leggi tutto...

Festival: a Gorizia 'e'Storia' ripercorre origini e miti della Grande Guerra

Roma, 13 feb. (Adnkronos) - 'Trincee' è il titolo scelto per l'edizione 2014 di 'èStoria - Festival internazionale della Storia', in programma a Gorizia dal 22 al 25 maggio. Giunto quest'anno alla decima edizione, il festival sarà dedicato al centenario della Prima guerra mondiale e riunirà da tutto il mondo gli storiografi che si sono dedicati alla Grande Guerra.

Per l'edizione 2014 il festival farà affidamento su un comitato internazionale, composto da undici specialisti di fama internazionale, scelti per offire una prospettiva globale sul significato del centenario: Paolo Mieli (Presidente), Gerhard Hirschfeld (Germania), Erwin Schmidl (Austria), Petra Svoljšak (Slovenia), Nicolas Offenstadt (Francia), Boris Kolonitskii (Russia), Mile Bjelajac (Serbia), Mustafa Aksakal (Turchia), Graydon A. Tunstall (Usa), Hew Strachan (Gran Bretagna) e Virgilio Ilari (Italia).

Leggi tutto...

Incontro con Andrea Molesini sulla Grande Guerra

Giovedì 27 e venerdì 28 febbraio 2014 si tengono due incontri con Andrea Molesini, autore del libro "Non tutti i bastardi sono di Vienna", premio Campiello 2011, per riflettere sulla Grande Guerra in occasione del suo centesimo anniversario.

- Giovedì 27 febbraio 2014 ore 10.30 a Venezia per le scuole
Istituto d'Istruzione Superiore "Vendramin Corner"
Palazzo Ariani - Dorsoduro 2376

- Venerdì 28 febbraio 2014 ore 18.00 a San Donà per la cittadinanza
Centro Culturale Leonardo da Vinci - sala conferenze
Piazza Indipendenza 13

Leggi tutto...

FacebookDiggGoogle BookmarksRedditNewsvineTechnoratiRSS Feed

Sede Legale

Via San Tomé, 13
I - 38064 San Giorgio di Arco - TN
Presidente: Walter Pilo
Mobile: +39 338 6060376
 

Segreteria Operativa

Via Europa, 3
I - 38069 Nago di Torbole - TN

Aggiornamenti sul Cammino

Cerca nel Sito

Il presente sito fa uso di cookie anche di terze parti. Si rinvia all'informativa estesa per ulteriori informazioni. La prosecuzione nella navigazione comporta l'accettazione dei cookie.